Come Ridurre il Rumore in un Open Space

Le zone living di grandi dimensioni sono meravigliose, ma il rumore può propagarsi. Ecco 9 idee pratiche per attutirlo.

Le zone living a pianta aperta hanno molti vantaggi per la vita familiare e l’intrattenimento, oltre a far entrare molta luce naturale in casa, ma possono diventare piuttosto rumorose. Potresti però rimanere piacevolmente sorpreso da quanto sia semplice ridurre l’echeggiare dei rumori con alcune aggiunte fondamentali nell’arredamento. È anche possibile apportare alcuni cambiamenti strutturali, utili se sei alla ricerca di una soluzione più efficace per il rimbombo dei rumori nelle stanze.

1. Coprire le finestre I suoni tendono a rimbalzare sulle ampie superfici di vetro, come ad esempio le grandi finestre e le porte a vetri. Mettere le tende contribuirà ad attutire il rumore. Un tessuto trasparente va benissimo, in quanto non blocca del tutto la luce e permette di vedere oltre.

Per smorzare i rumori, le tende sono migliori delle veneziane grazie proprio alla quantità di stoffa presente. Dai un’occhiata a questo esempio: una soluzione a tutta altezza in un tessuto consistente, che può essere tirata all’occorrenza per fare entrare più luce.

2. Ricorrere ai tappeti Un altro modo per attutire i rumori è coprire i pavimenti duri con tappeti. In questo caso l’utilizzo di un tappeto nella zona living è una soluzione pratica sia per smorzare il rumore del calpestio sia per delimitare lo spazio con i divani e le poltrone creando un’atmosfera più intima. Nella scelta del tappeto devi tener conto dello spessore: più è spesso, maggiore sarà l’insonorizzazione; pertanto un tappeto a pelo lungo o anche corto sarà più efficace di un modello a trama piatta.

3. Dividere lo spazio Se ne hai la possibilità, prova a suddividere leggermente lo spazio a pianta aperta per creare delle zone dedicate. Ti aiuterà a contenere il rumore. In questa fotografia il camino nella parete indipendente mantiene un collegamento visivo con lo spazio retrostante pur interrompendo la stanza per creare una zona living più intima. Se desideri una soluzione simile a quella proposta, tieni a mente che il camino deve essere posizionato in modo tale da inserire una canna fumaria che passa per il soffitto o un muro esterno.

4. Aggiungere una parete attrezzata Una parete rivestita di legno al centro di questa grande stanza separa meravigliosamente la cucina dal salotto. Qualcosa di simile può essere creato come una struttura indipendente o un arredo su misura, rendendola una soluzione relativamente semplice e conveniente per dividere lo spazio, che non richiede interventi strutturali.

5. Inserire un divisorio ad effetto Se non te la sentissi di separare lo spazio con una soluzione permanente, un’alternativa interessante è rappresentata da un divisorio “vedo-non vedo”. Non sarà efficace quanto una struttura fissa, ma contribuirà a disperdere leggermente il rumore. Il divisorio a stecche verticali in fotografia lascia intravedere la zona divano al di là della sala da pranzo.

6. Rivestire le pareti Le grandi superfici dure e piatte possono amplificare i suoni, perciò l’aggiunta di un rivestimento contribuirà a ridurre questo effetto. Rivestire una delle pareti con il legno, come in questo ambiente, non rende soltanto lo spazio più interessante ma ha anche il compito di smorzare i rumori. È semplice come usare una pavimentazione in legno, in questo caso però sulle pareti! Per ottenere un aspetto più classico, puoi ricorrere a un rivestimento in legno verniciato. Spesso le pareti non sono completamente piatte, è quindi necessario aggiungere dei listelli in legno sulla superficie su cui andrai ad applicare il rivestimento. Un buon pavimentatore o falegname potrebbe occuparsi di questo genere di finitura oppure, se sei particolarmente abile nel fai da te, puoi pensarci tu.

7. Rivestire il soffitto Proprio come accade con le pareti, anche un soffitto ampio favorisce la diffusione dei rumori. È bene quindi intervenire anche su questa superficie. Nell’esempio in foto, il soffitto e le pareti sono stati rivestiti con tavole di legno dipinte di bianco.

8. Applicare pannelli in tessuto Se il legno non rientra nel tuo stile, prendi in considerazione la possibilità di rivestire una delle pareti con un materiale fonoassorbente. Questi pannelli in tessuto imbottito saranno molto efficaci. Puoi anche acquistare un sistema di pannelli fonoassorbenti standard, che puoi installare tu stesso con facilità.

9. Scegliere un pavimento morbido Le superfici dure dei pavimenti, come ad esempio quelle realizzate in piastrelle, non sono l’ideale quando si tratta di contenere il rumore; prendi perciò in considerazione un materiale come il Marmoleum, per una finitura pratica e durevole. Questo materiale ha proprietà antibatteriche naturali ed è morbido: in cucina, ad esempio, assorbirà i rumori sordi creati cucinando. E ora, a te la parola: hai un open space di grandi dimensioni? Come gestisci il rumore? Condividi consigli e foto nei Commenti qui sotto.

articolo preso da houzz.it

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square

P. IVA 01405740802

© 2020 by Mosca Arredamenti | Monasterace Marina, 89040 Siderno, Locri, Soverato.

Reggio Calabria (RC)

  • s-facebook