Prima Casa Insieme? Iniziate da Questi 10 Pezzi d’Arredo Indispensabili

Fra gli indispensabili per lei e i fondamentali per lui, ecco una mini guida per chi deve arredare la prima casa.

Dopo feste di matrimonio, banchetti a sette portate, bomboniere, confetti e viaggi di nozze verso mete esotiche, oppure dopo una decisione lampo in stile carpe diem, la prima casa insieme resta una delle questioni più importanti da affrontare per la coppia. Perché non diventi anche uno dei primi campi di battaglia però meglio essere preparati. Ecco una guida sui pezzi d’arredo più importanti di una nuova casa sui cui ragionare.

Idee e pensieri che incontrino i gusti di entrambi devono infatti portare alla concretizzazione di ambienti e spazi funzionali che oltre a essere belli siano anche facili da gestire e pensati per una lunga vita insieme. Fra i tanti desiderata di lei e i fondamentali per lui proviamo a stilare una mini guida di tutto quello che sarebbe meglio fare, con qualche utile consiglio su ciò che non dovrebbe proprio mancare quando si deve arredare una nuova casa.

1. Il letto Fra gli arredi che potremmo definire fondamentali c’è il letto. Uno degli elementi d’arredo da scegliere con maggiore attenzione, perché anche in caso di spostamento, di trasloco (magari per i primi tempi abiterete in una casa in affitto…) sarà fra i mobili che più facilmente porterete con voi. Per questa ragione fate un investimento, anche economico, ed acquistate un modello che sia esteticamente di vostro gradimento, ma anche comodo, dotato di doghe e di un buon materasso che garantisca un coretto riposo.

Puntate su qualcosa di semplice e funzionale che arredi la camera da letto con naturale eleganza. Non lasciatevi troppo influenzare dalle mode del momento e anche per la camera evitate soluzioni troppo impegnative (con mille elementi coordinati), concentratevi su un buon letto e organizzate lo spazio intorno a questo secondo il vostro gusto, scegliendo il giusto indispensabile.

2. Il divano Secondo arredo da non trascurare è il divano, uno dei pezzi che verrà maggiormente utilizzato e che, se di buona qualità, potrebbe durare a lungo. Da scegliere sulla base dello stile d’arredo della zona giorno e considerando bene le dimensioni dello spazio a disposizione è da preferire in un colore neutro (beige, crema, grigio, bianco…) e con un design lineare e semplice.

Il consiglio è, come per il letto, di non innamorarsi di un modello solo perché alla moda, ma di concentrarsi su qualcosa che sia robusto e di buona qualità. Attenzione inoltre a non esagerare con divani XXL e di difficile gestione, lo spazio Tv o conversazione potrebbe congestionarsi in men che non si dica e diventare poco vivibile.

3. Un buon tavolo da pranzo Per il tavolo puntate su qualcosa di comodo ma non troppo ingombrante, sei posti sono più che sufficienti. Se possibile scegliete un modello allungabile con piedi e struttura laterale: considerate che in una casa non molto grande il tavolo potrebbe anche servire come scrivania da lavoro per un’eventuale condizione di home office.

Se poi vi trovate in una situazione temporanea e quindi in una casa di passaggio che prima o poi cambierete orientatevi su un tavolo di medie dimensioni rettangolare o quadrato. Sarà più semplice da inserire in una eventuale nuova zona giorno e lo potrete più facilmente organizzare in soggiorno o in cucina a seconda di quelli che saranno i nuovi spazi.

4. Spazio per i libri Arredano, riempiono e rappresentano la vostra essenza più profonda, attrezzate quindi uno spazio da dedicare a questi importanti elementi. Nell’organizzazione della nuova libreria lasciate delle mensole libere, nel tempo sarà bello riempirle con libri e volumi che apparterranno a entrambi. Se la casa dove andrete ad abitare ha un soggiorno molto spazioso l’ipotesi di attrezzare un’intera parete con una grande libreria potrebbe non essere sbagliata. In caso contrario predisponete un angolo del salotto dedicato alla lettura, magari corredando lo spazio con una comoda poltrona e un tavolino.

Nella scelta del modello incideranno sicuramente la quantità di spazio a disposizione e il tipo di effetto desiderato per esporre tomi e volumi. Fra le diverse soluzioni si può pensare di realizzare una sorta di parete attrezzata-libreria dove contenere non soltanto i libri, ma anche, come nell’esempio in foto, la Tv e i vari apparati tecnologici probabilmente tanto cari al maritino.

5. Buoni elettrodomestici Se non potete, o non volete per varie ragioni, acquistare fin da subito una cucina componibile troppo dispendiosa, cercate quantomeno di comprare dei buoni elettrodomestici. Per frigorifero, piano cottura, lavastoviglie, forno e lavatrice non accontentatevi, ma puntate su modelli di nuova generazione dal design pulito e che rispondano a classi energetiche alte (almeno A++). Sicuramente un po’ cari al momento dell’acquisto, nel corso del tempo si ripagheranno perché saranno indubbiamente fonte di risparmio.

6. Un pezzo che ha fatto la storia del design Considerati i fondamentali pensiamo a qualche consiglio più particolare. Fra regali, liste nozze, lasciti e donazioni che parenti e amici vi faranno per il matrimonio portate nella vostra nuova casa un pezzo di design firmato. Se la vostra prima casa non è molto grande puntate su un oggetto versatile e semplice da collocare ed eventualmente ricollocare, qualcosa che possa esservi utile, ma che a tempo stesso possa dare carattere agli spazi ed essere facilmente inserito anche in un eventuale trasloco.

Piccoli tavolini, lampade da tavolo e da terra, oltre che poltrone dalle dimensioni contenute, sono gli oggetti migliori e più semplici da movimentare, ma anche i più preziosi che nel tempo vi accompagneranno portando con sé una storia.

7. Qualcosa di famiglia Inserite nella vostra nuova casa qualcosa di antico e di famiglia, che si tratti di un quadro, di un mobile che era appartenuto a un vostro avo, di uno scrittoio anni Cinquanta o di una collezione di piatti che la nonna vi ha regalato, lasciate che questi pezzi diventino la base “storica” di famiglia su cui costruire il nuovo nucleo.

8. Qualunque stile scegliate date la vostra interpretazione Date ai nuovi ambienti il vostro tocco personale. Evitate che, anche solo all’inizio, gli spazi sembrino troppo nuovi e anonimi, scegliete insieme uno stile d’arredo che vi rappresenti e personalizzatelo. Giocate e divertitevi con pezzi e oggetti che caratterizzino gli ambienti rispecchiando la vostra coppia. In questo modo farete di una semplice casa la vostra casa.

9. Il colore Fra i tanti modi per vestire una casa nuova, una volta scelto uno stile e declinato questo secondo le diverse esigenze, si può pensare di impreziosite gli ambienti con tocchi personali. Per esempio giocando con combinazioni di colori da declinare su piccoli arredi e complementi, il risultato sarà di grande effetto. 10. Infine… Portate voi stessi in casa e lasciate che foto, immagini, panorami e ricordi (e non soltanto del giorno del matrimonio) si prendano lo spazio che meritano. Queste immagini renderanno gli ambienti più vivi e caldi, vi rimanderanno ai momenti felici vissuti insieme e saranno il modo più intimo e personale per vestire mobili e pareti.

articolo preso da houzz.it

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square

P. IVA 01405740802

© 2020 by Mosca Arredamenti | Monasterace Marina, 89040 Siderno, Locri, Soverato.

Reggio Calabria (RC)

  • s-facebook