Illuminare l’Isola della Cucina in 7 Idee che Funzionano Davvero


Illuminare bene l’isola della cucina è importante poiché, grande o piccola che sia, diventa molto spesso un piano lavoro, altre volte un tavolo dove mangiare o anche un appoggio dove consumare uno snack veloce. La luce migliore è quella omogenea che si diffonde sull'intera superficie e ti permette di sfruttare completamente lo spazio a tua disposizione. Al di là delle forme, dei modelli e dei colori, ciò che conta è capire qual è la lampada o la soluzione più indicata per te e per le tue esigenze anche in funzione delle caratteristiche del tuo ambiente. Guarda queste proposte e lasciati consigliare.

1. Sospensioni lungo il piano Questa soluzione è interessante poiché contribuisce ad arredare anche il tuo ambiente. Se l’isola è un piano di lavoro pratico e funzionale è importante che goda di un’illuminazione che ti permetta di vedere bene e di svolgere tutte le azioni che desideri. Il modello in foto ha una calotta stretta pertanto indirizza il fascio di luce in un punto preciso; per avere un’illuminazione sufficiente è stato necessario posizionare tre sospensioni così da coprire tutto il top.

In questo appartamento londinese sopra l’isola sono state fissate due lampade a sospensione, poste l’una abbastanza lontana dall’altra in modo da illuminare tutto il piano. Avendo il fascio più ampio, rispetto ai modelli dell’immagine precedente, è stato possibile posizionarli anche a un’altezza maggiore.

2. Lampada a sospensione lunga e stretta L’isola di questa cucina è stata illuminata con una lampada a sospensione lunga e stretta che richiama la forma del piano e ne garantisce un’illuminazione omogenea, importante per poter sfruttare tutta la superficie. Da notare il dettaglio colore che riprende la tonalità del top e dei profili esterni.

3. Lampadario centrale Quest’isola, la cui forma ricorda un quadrato, è stata illuminata con un grande lampadario centrale. Grazie a un diametro abbastanza generoso, è in grado di diffondere la luce su tutta la superficie. Il piano lucido inoltre contribuisce a rendere più luminoso tutto l’ambiente cucina. Generalmente la distanza tra luce e piano è compresa tra i 60 e gli 85 centimetri, anche se influisce sull’altezza la dimensione della lampada scelta e le caratteristiche del tavolo.

4. Luce e cappa integrati Ecco una proposta utile se i fuochi sono posizionati sul piano dell’isola. Un’idea moderna, di grande impatto, che risponde a una duplice funzione e consente di risparmiare spazio. Vi sono modelli (meno cari) con lampadine a incandescenza, anche se la tendenza è quella di sostituire le vecchie sorgenti con quelle di nuova generazione che consentono un risparmio in termini di consumi. Le soluzioni più all’avanguardia permettono anche di regolare l’intensità di luce come accade con i più attuali sistemi di illuminazione.

5. Faretti a incasso L’isola di questa cucina è illuminata dai faretti incassati nel controsoffitto. Una scelta che funziona poiché l’ambiente gode di molta luce, complice la grande porta finestra e l’abbaino che permettono alla luce naturale di filtrare nella stanza. L’illuminazione artificiale invece è rafforzata dai faretti incassati lungo il muro di destra, oltre che dai profili luminosi che valorizzano la parete attrezzata. Tutto viene enfatizzato dal rivestimento lucido a pavimento. Sono da preferire, come suggerisce MR Interior Design in una discussione aperta sul tema, i faretti a ottica stretta.

Un’altra soluzione potrebbe essere quella di optare per faretti orientabili. In questa cucina la grande cappa con luce integrata illumina la zona fuochi dell’isola, mentre la superficie a destra che potrebbe essere sfruttata come piano lavoro viene illuminata con questa tipologia di faretti.

In questo foto, per esempio, sopra l’isola è stato creato un controsoffitto. Utile per incassare i faretti e per nascondere la cappa, è funzionale anche all’illuminazione della superficie poiché in questo modo la luce è più bassa e vi è meno dispersione del fascio luminoso.

6. Pannello a Led Questa soluzione è di grande impatto: sul soffitto, proprio al centro dell’isola, è stato incassato un pannello a Led. In genere sul mercato sono presenti nella forma rettangolare o in quella quadrata, sono soluzioni sottili e molto luminose, garantiscono una distribuzione uniforme della luce e non creano problemi di abbagliamento, infine possono essere inseriti nelle controsoffittature con semplicità.

7. Soffitto retroilluminato Un’idea molto particolare che non interessa esclusivamente l’isola, ma tutto l’ambiente: il soffitto di questa cucina è stato retroilluminato. Proposte soprattutto in passato più in ambito commerciale, oggi queste soluzioni hanno conquistato anche la sfera domestica regalando risultati molto impattanti. Garantiscono una luce intensa e diffusa, i sistemi più moderni permettono anche il cambio colore per un effetto ancora più scenografico

articolo preso da houzz.it

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square

P. IVA 01405740802

© 2020 by Mosca Arredamenti | Monasterace Marina, 89040 Siderno, Locri, Soverato.

Reggio Calabria (RC)

  • s-facebook